/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Cronaca | giovedì 20 aprile 2017, 10:00

Ragazzi creativi al lavoro: nasce il murales del Movicentro

Progredisce l’opera degli studenti dell’Artistico, visita di Comune e Asp al cantiere

Prendono forma a poco a poco, tra gli sguardi di viaggiatori e passanti incuriositi: i bozzetti di dieci studenti della 4F del Liceo Artistico "Benedetto Alfieri" si stanno trasformando in murales.

Succede al Movicentro, dove il grande muro dinanzi al quale, ogni giorno, si fermano le corriere e transitano i pendolari sta diventando una storia narrata per immagini dedicata al viaggio.

I pendolari chiedono, s'informano su chi ha pensato di recuperare con la Street Art il lungo muro disadorno, fanno i complimenti ai ragazzi. I ragazzi imparano cosa vuol dire lavorare fuori dall'ambiente protetto della classe, stare tra la gente, sottoporsi ai giudizi. Tra i residenti in zona c'è chi torna spesso a seguire l'evoluzione dei lavori, ma non è solo quello: "E’ bello - hanno sottolineato in tanti - vedere i giovani che danno una mano ad abbellire la città".

E proprio questo è l'obiettivo del concorso di idee promosso da Comune e Asp con La Stampa, Cala Major e UCIC.

I dieci studenti finalisti (Stefano Porro, Veronica Pia, Giorgia Giannone, Federica Salvadego, Miriam Holstvoogd, LetiziaVeiluva, Chiara Ibba, Sebastian Ciurar, Elisa Sattanino, Francesca Marengo) lavorano ogni giorno affiancati dai loro compagni non selezionati dalla giuria degli artisti e dai lettori della Stampa.

"Ciò che colpisce è la loro dedizione a questo progetto e la capacità di costituire un gruppo unito e dalle spiccate doti artistiche" commenta la presidente dell'Asp Giovanna Beccuti.

 

Grazie alla disponibilità dei vertici della scuola, i ragazzi, impegnati nel concorso in regime di alternanza scuola lavoro, trascorrono molte ore del giorno al Movicentro: anche ieri pomeriggio, nonostante le forti raffiche di vento, ce n'era più della metà che dipingeva sotto lo sguardo vigile della docente Silvia Caronna, tutor del progetto per l’Artistico.

 

La visita improvvisa del sindaco Fabrizio Brignolo, della presidente Asp Giovanna Beccuti e del dirigente Marco Spriano (Trasporti e Mobilità) li ha sorpresi con i pennelli in mano, ormai sicuri dopo l'iniziale esitazione dinanzi al muro bianco. Gli studenti hanno fatto tesoro dell'insegnamento degli artisti (tra loro, Valter Piccollo in particolare si è rivelato anche un ottimo motivatore) e ora attendono la data del 5 maggio, quella dell'inaugurazione.

"Esperienza bella, sicuramente da ripetere in altre parti della città" sottolinea il sindaco Fabrizio Brignolo.

Asti è piena di muri da “rigenerare”, l’Artistico di ragazzi pronti a mettersi alla prova.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore