/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Politica | sabato 13 maggio 2017, 17:14

Agricola ripropone in gioco la scienza e l’alimentazione

Agricola moltiplicato due quest’anno. permettere a tutte le classi richiedenti di sperimentare e mettersi in gioco con i laboratori e i percorsi di natura creati dagli studenti e docenti dell’Istituto Agrario.

Due mattinate promosse dalla scuola e dal Servizio Istruzione della Città di Asti alla scoperta della collina di Viatosto, per parlare di territorio, sostenibilità, scuola all’aperto, laboratori e esperienze a diretto contatto con la natura.

Oltre 800 studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado hanno potuto sperimentarsi con le postazioni tematiche strutturate e curate dal professor Valerio Musica, motore della manifestazione che, grazie alla valente collaborazione dello staff docenti e degli studenti dell’Istituto Penna, ha proposto ai bambini e ai ragazzi intervenuti laboratori nuovi, curiosi e stimolanti.

Al top Galleggiando a strati che mostra la densità dei fluidi e le “molecole” usate in alimentazione, Saporilandia a insegnare come la frutta si trasforma in succhi, Fiori e natura per analizzare al microscopio e indagare i misteri del mondo naturale, Dolcilandia che accompagna i ragazzi nella creazione del loro dolce personale, Chi cerca trova l’osservazione in laboratorio degli insetti trovati nel bosco... e poi tutti a correre e a camminare con Elena su e giù per la collina di Viatosto.  Questi solo alcuni dei tanti laboratori che hanno impegnato i partecipanti all’iniziativa.

Prima di andar via un passaggio al Memory della Frutta e della Verdura creato dalle scuole Baussano, Savio e Gramsci all’interno del percorso del Focus alimentazione  proposto nel corso dell’anno scolastico, un invito a mangiare più sano, produrre meno rifiuti, lavorare concretamente in classe sul benessere a 360°.

Il messaggio per tutti “Sostenibile è … camminare, rispettare l’ambiente, non inquinare, coltivare, differenziare, produrre buon cibo, vivere a contatto con la natura”, promuovendo una scuola e una didattica sempre più outdoor.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore