/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Eventi | mercoledì 11 ottobre 2017, 19:10

Monale: sabato 14 ottobre convegno dal titolo “Avrò cura di te”

In conclusione don Dino Barberis, delegato vescovile per il terzo settore, offrirà spunti di riflessione dall'Enciclica “Laudato sì” di papa Francesco

“Siamo viaggiatori su una terra che è di Dio e che come tale va amata e custodita”, si legge in un recente messaggio della Cei.

Proprio nell'ambito delle iniziative legate alle celebrazioni per la XII Giornata per la Custodia del Creato si inserisce l'importante convegno che si terrà a Monale sabato 14 ottobre.

Un appuntamento promosso dalla Vicaria della Valtriversa e dal Circolo Legambiente Valtriversa dall'emblematico titolo “Avrò cura di te” con il patrocinio degli Uffici Diocesani per il dialogo interreligioso, la pastorale sociale e il lavoro, il progetto culturale e comunicazioni sociali.

Un'occasione per riflettere su come salvaguardare il nostro territorio, iniziando da un problema visibile a tutti: l'abbandono dei rifiuti ovunque e comunque e l'insufficiente raccolta differenziata.

I lavori cominceranno alle 9 nel salone comunale di Monale, in via Umberto I, con un invito al confronto per una presa di coscienza delle problematiche del territorio. Interverrà poi Roberto Cavallo consulente televisivo e delle Commissioni Parlamentari, saggista, uno dei massimi esperti italiani nella gestione dei rifiuti, che prenderà spunto da quanto emerso nel confronto iniziale per indicare possibili vie risolutive.

In conclusione don Dino Barberis, delegato vescovile per il terzo settore, offrirà spunti di riflessione dall'Enciclica “Laudato sì” di papa Francesco.

Si informa che nella sede del convegno è previsto un caffè di benvenuto offerto dalla Rava e la Fava con biscottini offerti dall'Agrival di Castellero, mentre al termine dei lavori è previsto un aperitivo offerto dalla ProLoco di Monale.

CS

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore