/ Cultura

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Cultura | martedì 10 aprile 2018, 09:38

Asti: “Il Codice dell’Angelo. Dialogando con l’Invisibile”

Ultimo week-end di apertura al pubblico, presso il Museo Diocesano San Giovanni (via Natta 36), della mostra “Il Codice dell’Angelo. Dialogando con l’Invisibile” con l’esposizione di opere dell’artista antignanese Isabella Böhlen-Distretti e del milanese Pierluigi Ugazzi.Domenica 15 aprile sarà possibile visitare il Museo Diocesano accompagnati dalla dott.ssa Raffaella Pischedda, studiosa di culture moderne, che racconterà ai visitatori sia la storia delle opere in mostra che i complessi avvenimenti che ci hanno consegnato l’antichissima chiesa di San Giovanni così come la vediamo oggi. Le due visite guidate inizieranno alle ore 16,30 e alle 17,30: non è necessaria la prenotazione, basterà presentarsi in Museo entro l’orario di inizio visita. La visita guidata sarà con offerta libera da corrispondere direttamente alla guida.

Il percorso espositivo, curato da Clizia Orlando e Stefano Zecchino, con il patrocinio di Regione Piemonte, Provincia di Asti, Città di Asti, Associazione Musei Ecclesiastici Italiani e Progetto Città e Cattedrali, è realizzato grazie al contributo di Banca di Asti, Cattolica Assicurazioni, B&B “Tenuta Morgnano”, Cantina Sociale di Antignano e San Martino Alfieri, Termoidraulica Gonella.

Venerdì 20 aprile alle ore 18 sarà inaugurata la mostra personale “La terra dei vigneti” con l’esposizione di opere del pittore Paolo Viola. L’esposizione, a cura di Raffaella Pischedda, sarà un modo per riprendere la riflessione sul tema, centrale nel magistero di papa Francesco e ampiamente trattato in numerosi convegni diocesani organizzati negli anni scorsi, della custodia del Creato, di cui il paesaggio e la sua bellezza costituiscono forse l’aspetto più evidente all’occhio umano.

 

RECAPITI

Tel.: 0141.59.21.76 interno 56 – museo@sicdat.it – http://museo.sicdat.it/

c.s.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore