/ Cronaca

Cronaca | mercoledì 18 aprile 2018, 14:30

L’Affido di adulti con disabilità favorisce la domiciliarità

L’Affido di adulti con disabilità favorisce la domiciliarità

Più noto è l’affidamento di minori ma anche adulti possono trovare una risposta analoga.È il caso di soggetti fragili e con disabilità che non possono essere adeguatamente assistiti nell’ambito della famiglia di appartenenza o che sono soli, ma in possesso di un livello di autonomia che permetta la permanenza al domicilio.

Se ne parlerà giovedì 26 aprile 2018  ALLE ore 17,00   al Teatro dell’Istituto Purificazione – ANFFAS di piazzale Penna 4.

L’Affidamento Adulti: un’opportunità di incontro” è organizzato dall’èquipe Affido della Città di Asti, in collaborazione con le associazioni ANFFAS, Auto Aiuto, G.S.H.Pegaso A.S.D.onlus, UICI onlus Sezione di Asti, ENS Ente nazionale sordi Sezione di Asti.

L’incontro prevede un breve intervento introduttivo a cura dell’équipe Affido Aduti e l’intervista agli affidatari Luca Tomatis e Mina Tataru.

L’iniziativa rientra nel progetto Con tatto finanziato dalla Compagnia di San Paolo con l’obiettivo di potenziare la domiciliarità delle persone con disabilità intellettiva, sensoriale e motoria attraverso la promozione dell’affido.

“L’affidatario”, spiega l’Assessore Mariangela Cotto “è un cittadino che offre parte del suo tempo, sostenendo le persone con fragilità in accordo con la loro famiglia ed i servizi. È  fondamentale sensibilizzare la comunità locale per accrescere la disponibilità di affidatari  o per volerne sapere di più”. 

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore