/ Economia

Economia | martedì 01 maggio 2018, 08:49

Insegne per attività commerciali, l’offerta di www.inventivashop.com Inventiva Shop

Targhette e insegne online per aziende, la proposta di Inventiva Shop

Insegne per attività commerciali, l’offerta di www.inventivashop.com Inventiva Shop

Targhette e insegne online per aziende, la proposta di Inventiva Shop

La pubblicità è fondamentale per promuovere un’attività commerciale e l’insegna rimane uno degli strumenti più efficaci per attrarre clienti. Per facilitare l’individuazione dell’attività, assicurando una buona visibilità, l’insegna deve essere realizzata ad hoc, senza allontanarsi dall'immagine aziendale. Necessità a cui l’offerta del sito www.inventivashop.com Inventiva Shop  risponde a pieno.

Inventiva Shop propone una vasta gamma di insegne, luminose e non, realizzate con vari materiali e sfruttando tecniche all’avanguardia, dalle scritte in rilievo alla traforatura. Disponibili anche targhe e targhette in alluminio, ottone e plexiglass.

Inventiva Shop realizza insegne luminose alimentate da impianti led a basso consumo: garantiscono minori consumi e maggiore rendimento. La durata del led infatti corrisponde mediamente a 40.000- 50.000 ore, più del doppio rispetto al neon (20.000 ore). Il risparmio in termini di consumi invece può arrivare all’80%.

Che si preferisca un’insegna a parete o a bandiera, Inventiva Shop è in grado di soddisfare ogni esigenza, consentendo la massima personalizzazione. Il cliente può creare l’insegna autonomamente, sfruttando il configuratore grafico presente sul sito www.inventivashop.com Inventiva Shop. Quanti preferiscono discostarsi dalle colorazioni standard (nero, bianco e silver) dovranno specificare il codice RAL corrispondente al colore desiderato.

Normativa insegne: imposte e autorizzazioni

Ma quali sono le normative da rispettare? Per installare un’insegna è necessario attenersi al regolamento sulle insegne di esercizio. Nonostante vi siano delle norme di riferimento valide a livello nazionale, i singoli Comuni hanno facoltà di stabilire la disciplina relativa alle autorizzazioni e alle imposte da applicare.

Prima di montare l’insegna è necessario quindi informarsi, presso gli uffici del proprio Comune, in merito alle disposizioni locali. In alcuni casi è sufficiente segnalare l’installazione, altre volte va presentata una richiesta di autorizzazione.

C’è poi la questione delle imposte, da corrispondere annualmente e il cui importo viene definito con apposite delibere dai consigli comunali. Sono determinanti a tal proposito le dimensioni e la posizione dell’insegna, nonché l’eventuale illuminazione.

Con la legge finanziaria del 2002 sono state introdotte però delle esenzioni. Se l’insegna di esercizio si trova su una singola unità locale, e non supera i 5 metri quadrati, solitamente l’imposta non è dovuta. A condizione però che la targa abbia il solo scopo di consentire l’individuazione dell’attività.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore