/ Cultura

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Cultura | lunedì 14 maggio 2018, 09:48

La memoria e la passione civile si rinnova col concorso dedicato a Enrica Jona

Si è svolta  mercoledì  scorso  in Sala Pastrone   la cerimonia  di premiazione degli allievi vincitori del Concorso intitolato alla memoria di “Enrica Jona” (prima edizione nell’anno scolastico 2001/2002) giunto alla diciassettesima edizione.

Il Concorso, rivolto agli allievi delle scuole secondarie di primo grado della Città e istituito dall'Assessorato all'Istruzione della Città di Asti,  rende omaggio a Enrica Benvenuta JONA (Asti, 11/2/1910 - Asti 24/8/2000), di famiglia perseguitata e vittima delle leggi razziali nazi-fasciste. Deportata nel lager di Birkenau - Auschwitz, sopravvissuta al campo di lavoro, fu esponente attiva della politica cittadina dal 1994 al 1997, apprezzata e indimenticata insegnante di lettere nel ginnasio "Vittorio Alfieri" e nell'ex scuola media "A. Gatti". 

Fino alla sua morte una testimone chiara e insigne di un terribile e tragico passato.

“Questo riconoscimento è una tappa importante per la Città, insieme alle celebrazioni della Memoria e del 25 aprile, ha detto il Sindaco Maurizio Rasero ringraziando gli studenti, “tanto più in questo 80mo anniversario della promulgazione delle leggi razziali, una delle pagine più brutte della storia del nostro Paese. Aver approfondito questo tema, aver cercato di capire il percorso di alcune famiglie di allora non può che farci uscire tutti quanti più arricchiti”.

 

Partecipano ogni anno al Concorso allievi delle scuole secondarie di primo grado “Jona”, “Brofferio”, con numerosi elaborati suddivisi nelle tre le sezioni previste: il saggio letterario o di ricerca storico-sociale, il testo poetico, la composizione artistica. 

 

Sono risultati vincitori dell’edizione 2018:

 

Sezione “saggio letterario o ricerca storico-sociale”:

Con Menzione d’onore

1)    i testi “IL BAMBINO CHE CORREVA DIETRO LE LEPRI” realizzato dall’alunno Andrea VIARENGO della classe 3 F della secondaria Jona e “Volevo solo essere amato” realizzato dall’alunna Serena Cullhaj della classe 3 B/S della secondaria Martiri della Libertà.

2)    I testi “LA STORIA DI LEV E DEL KINDERTRANSPORT” realizzato dall’alunna Giorgia GARDIN della classe 3 B. della secondaria Jona e “Uniti fino alla morte” realizzato dall’alunno Christian Nobile della classe 2 B/S della secondaria Martiri della Libertà.

 

3)    I testi “AHARON APPELFELD: UNA VITA STRAORDINARIA” realizzato dall’alunno  Mattia BOIDO della classe 3 E. della secondaria Jona e “Berlino 1939…” realizzato da Alberto Del Bono della classe 2 B/S della secondaria Martiri della Libertà.

4)    Il testo “I bambini di Villa Emma” realizzato da Giulia Aluffi della classe 2 B/S della secondaria Martiri della Libertà.

 

Sezione “testo poetico”

1)    Le poesie “A DONATELLA LEVI” realizzata dall’alunna Silvia MARENGO della classe 3^F. della secondaria Jona e “Il bambino spezzato” realizzto da Alessandro Raviola della classe 2 B/S della secondaria Martiri della Libertà.

 

Sezione “composizione artistica” (disegno, dipinto, scultura, musica, sceneggiatura teatrale ecc.):

Scuola Jona

·         Con Menzione d’onore - Il progetto “VILLA EMMA: LA STELLA DELLA SPERANZA” realizzato in gruppo dagli allievi Cristian CARVISIGLIA, Alberto CACCIA e Jasmine LUSHNJARI della classe 3 F.

·         Il progetto “LA RICERCA DELL’AZZURRO” realizzato in gruppo dalle alunne Aurora PERNA, Angelica PIVATO e Aurora SPATA della classe 2^D. della secondaria Jona

·         Il cortometraggio “Sorrisi negati” realizzato in gruppo dagli allievi delle classi 2^B/S e 3^B/S della sede distaccata Martiri della Libertà.

 

“Il valore formativo ed educativo che grazie a voi studenti ci comunica questa iniziativa, ha detto l’Assessore all’Istruzione Loretta Bologna, “va estesa alle famiglie e condivisa con loro. In un  mondo che richiede costantemente di essere meglio compreso la memoria di ieri ci fa guardare oggi all’accoglienza di altri fratelli, per non ripetere nuove sciagure”.

Gli allievi vincitori del concorso parteciperanno, accompagnati da un docente della scuola Jona al viaggio culturale in Emilia Romagna, a Carpi, Fossoli e Montefiorino.

 

 

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore