/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Attualità | lunedì 21 maggio 2018, 07:30

Presentato a Villanova d'Asti il libro 'Come Fratelli'

Nella splendida cornice della chiesa, ora biblioteca comunale del comune astigiano, sono intervenuti insieme agli autori Marian Mocanu e Irina Niculescu, anche il sindaco di Villanova d’Asti Cristian Giordano, il parroco della parrocchia ortodossa di Asti, Padre Marius Trifina, e la presidente della biblioteca Villanovese, Daniela Giudici.

Si è svolta oggi a Villanova d’Asti nella ex chiesa dei “Batu” la presentazione del libro “Come Fratelli. La fratellanza italo‑romena a 10 anni dall'adesione all’Unione Europea ”.
Nella splendida cornice della chiesa, ora biblioteca comunale del comune astigiano, sono intervenuti insieme agli autori Marian Mocanu e Irina Niculescu, anche il sindaco di Villanova d’Asti Cristian Giordano, il parroco della parrocchia ortodossa di Asti, Padre Marius Trifina, e la presidente della biblioteca Villanovese, Daniela Giudici.
Nell’intervento iniziale il sindaco Giordano ha espresso apprezzamento per la buona volontà dimostrata dai concittadini di origine romena nell’impegnarsi attivamente nella professione e per il loro senso civico, arrivando ad affermare che, a sua memoria, nessuno di essi ha richiesto una casa popolare. Un’impressione suffragata dai fatti, come hanno ricordato gli autori, riportando le statistiche incluse nel loro volume, che dimostrano come gli immigrati di origine romena siano tutti giovani, in età lavorativa e come contribuiscano anche in termini economici, più di quanto ottengano dallo stato Italiano.
Padre Trifina, intervenuto subito dopo, ha ricordato come la sua esperienza di lettore l’abbia cambiato e condotto ad essere ciò che è e ha ammonito sull’importanza di affidare ai giovani buone letture. Durante la manifestazione ha anche avuto luogo la premiazione dei più assidui lettori della biblioteca Villanovese. Vincitore assoluto “per distacco” un bambino di origine romena, Alexandru Hanghiuc, che con oltre 60 libri letti nell’anno, si è meritato la menzione da parte della presidente della biblioteca e gli omaggi letterari sia della parrocchia ortodossa di Asti, sia della chierese associazione italo-romena Ovidio, presente nelle persone del presidente, Iulia Boroianu e di altri eminenti esponenti del consiglio direttivo. Proprio l’associazione Ovidio ha voluto insignire i genitori del giovane campione-lettore con la tessera onoraria.

rg

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore