/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Eventi | venerdì 10 agosto 2018, 15:50

Costigliole d’Asti: Ferragosto a teatro tra Cervantes e flamenco

Continua con grandi appuntamenti il festival “Paesaggi e oltre”

Costigliole d’Asti: Ferragosto a teatro tra Cervantes e flamenco

Continua il festival“Paesaggi e oltre”, teatro e musica d’estate nelle terre dell’UNESCO.

L’iniziativa  è promossa dalla Comunità Collinare con il contributo di Regione Piemonte, Fondazione CRAsti e Fondazione CRT.La direzione artistica e organizzativa è delTeatro degli Acerbi.

Mercoledì 15 agosto alle 21.15,ferragosto a teatro nella frazione San Michele di Costigliole d’Asti con “Cervantes sulle note del flamenco”: le note del virtuoso chitarrista flamenco Livio Gianola accompagneranno le letture del suo fido scudiero Luca Radaelli che reciterà brani da Don Chisciotte della Mancia e da altre opere di Cervantes.

Il pubblico, a piedi, sale lungo la strada di campagna ed i sentieri di questa collina, nella frazione agreste di S.Michele vicino a Costigliole. Dalla “terrazza”sui vigneti costigliolesi a fianco della piccola Chiesa di campagna con canonica, uno dei punti panoramici più alti della zona, aspetterà le stelle cadenti tra racconti e musica.

Il colpo d’occhio rimane impresso, si sente il vociare della gente che sale, alcuni con le torce, i fari delle macchine in lontananza che si fermano ai piedi della collina.

Sul palco le note del chitarrista flamenco Livio Gianola, uno dei massimi virtuosi mondiali della chitarra a otto corde(unico chitarrista non spagnolo ad aver scritto musiche flamenco per il prestigioso Ballet National de España), accompagnano le letture del suo fido scudiero: Luca Radaelli che reciterà brani da Don Chisciotte della Mancia e da altre opere di Cervantes.

Un reading, unico nel suo genere e nel luogo di ambientazione, che ricostruirà l’atmosfera della Spagna del Seicento e che porterà al festival un dialogo tra la musica e le parole dell’«ironico maestro della letteratura capace di sbeffeggiare la società e l’epica cavalleresca»: il celeberrimo episodio dei mulini a vento, Sancho governatore dell’isola, l’incontro con la carretta dei comici e la morte di Alonso Quijano.

Ognuno dei brani offrirà lo spunto per le riflessioni che Luca Radaelli condividerà con gli spettatori sul rapporto tra realtà e illusione e sulla “commedia specchio della vita”.

Ingresso gratuito.

Info: 339/2532921. Il programma completo sui siti www.langamonferrato.it / www.teatrodegliacerbi.it e su fbteatro.degli.acerbi.

CS

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore