Gennaio 23, 2022

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I 5 Stelle d’Italia finalmente diventeranno un partito politico – POLITICO

ROMA – Il Movimento 5 Stelle, nato come gruppo di protesta contro l’establishment, si appresta a diventare formalmente un partito politico dopo che i membri hanno votato per accettare fondi pubblici.

Il cambiamento arriva dopo che il 72% dei membri di 5 Stars ha votato a favore dell’accettazione di donazioni dall’imposta sul reddito lunedì e martedì. In Italia i contribuenti possono Allocazione Parte della loro tassa è per un partito politico invece che per lo stato. Ma per ricevere queste donazioni, un gruppo deve registrarsi come partito politico.

Nonostante sia il più grande partito in parlamento, i 5 Stelle devono ancora agire Ha guidato il governo a un certo punto e per un periodo di tempo. Ha causato inversioni a U in molti settori, dalla politica europea alle vaccinazioni, e l’accettazione del denaro pubblico è stato uno degli ultimi ostacoli del movimento, ma non di più.

Il cambiamento è recente Una serie di riforme Il movimento lo ha creato Convulsioni Crisi di identità, cambi di leadership e diversi tentativi di ripartenza sotto la guida dell’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Nonostante la bassa affluenza – solo un quarto degli aventi diritto – ha votato “questo è un buon segnale” che Conte ha accolto con favore la decisione di votare, aggiungendo che “utilizzeremo questi soldi per rafforzare l’azione politica nelle regioni e sviluppare nuovi piani. Per il bisogni e richieste della gente».

Il Movimento 5 Stelle ha sempre ridotto il costo della sua politica, utilizzando le comunicazioni online e cercando di non mantenere locali fisici. Per ottenerlo, il movimento ha ricevuto denaro dal crowdfunding e dai suoi parlamentari, che hanno dovuto lasciare una parte dei loro stipendi alle spese del partito.

READ  La Nigeria affronta l'Italia nella partita FIVB U19

Ma il contributo dei parlamentari è calato. E ridurre il numero totale di seggi in parlamento significa che molti backbecher a 5 stelle non potranno tornare dopo le prossime elezioni. Inoltre, un terzo dei parlamentari 5 Stelle è passato ad altri partiti.

Nel frattempo, aumenteranno i costi di gestione del movimento sotto la riorganizzazione di Conte, che mira a trasformare il movimento in un grande partito di centrosinistra.

Conte non aveva alcuna affiliazione ufficiale al partito, ma guidava due governi di coalizione, di cui uno sotto le 5 stelle. All’inizio di quest’anno, il comico Pepe Grillo, fondatore di 5Stars, ha chiesto a Conte di “ripetere” il movimento. Licenziato Mario è stato primo ministro a gennaio a sostegno di Drake. Ad agosto, Conte ha ricevuto un sostegno schiacciante per un piano per ridisegnare le 5 stelle con un sistema di alimentazione dall’alto verso il basso e una sede formale.

Il referendum di questa settimana ha segnalato un ulteriore sostegno a queste riforme. Dopo il sondaggio, il deputato a 5 stelle Michael Kupitosa ha scritto Twitter: “Tutti gli italiani possono scegliere volontariamente di finanziare il nostro potere politico… Andremo avanti sulla nuova strada del Movimento 5 Stelle”.

I cambiamenti di Conte non sono stati affatto popolari e hanno provocato una reazione rabbiosa dagli angoli del gruppo sostenendo che il Movimento 5 Stelle stava perdendo la democrazia diretta dei suoi membri, ignorando il movimento originale.

Il senatore a 5 stelle Nicholas I. Ha scritto L’utilizzo dei fondi pubblici su Facebook significa “un passo epocale, decisivo” che trasformerà i 5 stelle in “come un sistema partitico caduto in disgrazia”.

Ha aggiunto: “L’uso di risorse e fondi pubblici è quello di diventare un partito come gli altri e rinunciare a ogni speranza di cambiare il sistema politico”.

READ  L'Unione Europea (UE) ha chiesto all'Italia di imporre sanzioni ai dispositivi che ingannano le emissioni diesel

“Il M5S ha bisogno di essere sviluppato, lo sappiamo tutti”, ha detto Danilo Doninelli, senatore 5Stelle ed ex ministro delle infrastrutture. “Ma questo non significa che debba essere come le altre feste.”

Una fonte vicina a Conde ha affermato che solo tre degli oltre 250 legislatori di 5Stars si sono espressi contro la decisione. “Il sintomo che deriva dalle basi è molto chiaro”, ha detto la persona. “Ci chiedono di accettare pienamente e con fiducia il percorso per ristabilire il movimento”.

Massimo Lazari, un attivista di 5stars con sede a Roma, ha affermato che la maggior parte dei membri vorrebbe la mossa di accettare donazioni basate sulle tasse, ma molti non capiscono cosa significhi registrarsi come partito formale.

La decisione potrebbe far perdere i voti del movimento, ha detto: “Abbiamo dimostrato che si può fare senza soldi, e ha funzionato bene. Ora abbiamo perso il senso rivoluzionario del movimento e saremo visti dall’elettorato come altri partiti.