Settembre 16, 2021

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Italia, Germania e Polonia potrebbero essere aggiunte alla lista Green Travel

io

Secondo un analista, i luoghi da includere nella lista dei viaggi verdi del governo includono Talikarmani e la Polonia.

Robert Boyle, ex direttore strategico di IAG, la società madre di British Airways, prevede questa settimana che 12 paesi potrebbero essere inclusi nel livello a basso rischio.

Ciò include nove paesi europei, tutti “candidati forti”, tra cui Austria, Bulgaria, Germania, Italia, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovacchia e Svizzera.

Gli elenchi di viaggio del governo dovrebbero essere aggiornati giovedì.

Le persone che arrivano nel Regno Unito dai posti della Lista Verde non hanno bisogno di isolarsi.

I viaggiatori provenienti da un luogo ambra devono essere autoisolati a casa per 10 giorni, anche se coloro che arrivano nel Regno Unito che hanno ricevuto entrambe le dosi di un vaccino contro il virus corona nel Regno Unito o di età inferiore ai 18 anni avranno rimosso tale requisito lunedì.

Boyle ha descritto il Canada come “il miglior predittore” per il passaggio al verde, perché ha pochi casi di virus corona e risulta positivo, e il suo programma di vaccinazione sta “recuperando velocemente” nel Regno Unito.

Ma ha notato che il paese nordamericano non ammette visitatori dal Regno Unito.

Ha scritto: “È difficile trovare il miglior candidato per la lista verde.

“Le autorità canadesi continuano a consentire ai cittadini britannici di entrare in Canada.

“Ma Australia e Nuova Zelanda lo fanno e sono nella lista verde.

“Potrebbe essere una questione di tempo, perché spero che i politici vorranno annunciare il simultaneo allentamento delle restrizioni ai viaggi”.

Sulla prospettiva di essere incluso nella lista verde degli Stati Uniti, Boyle ha affermato che “le cifre sono ancora un po’ alte”.

Ma il tasso positivo per le persone che arrivano nel Regno Unito dagli Stati Uniti, insieme al programma di vaccinazione di quest’ultimo, ha aggiunto che “c’è qualche spazio politico da aggiungere al verde se viene raggiunto un accordo sulla riapertura del confine degli Stati Uniti”.

Boyle ha affermato che Hong Kong dovrebbe essere “verde” perché “ci sono praticamente zero casi e dati di test eccellenti” e che un caso simile potrebbe essere fatto per Taiwan.

Tra i paesi che si spostano verso categorie ad alto rischio, ha scritto, c’è il tasso di casi che sta aumentando “rapidamente” a Malta e in Israele, il che significa che entrambi i paesi attualmente nella lista verde hanno una “vera possibilità” di essere “inseriti nella lista di controllo” , che presto si sposterà sul livello ambra per evidenziare gli spazi verdi.