Settembre 24, 2021

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’accordo tra Sarets e I Wonder Pictures riguarda il nuovo cinema italiano

Società di vendita e coproduzione francese Saratz Ha stretto un’alleanza con l’Italia mi chiedo Film per ricercare collettivamente i progetti dei registi cinematografici italiani sotto il radar, che possono coprodurre e distribuire in Italia e nel mondo.

L’accordo tra l’agente di vendita senior e l’ex dirigente di Wild Punch Carol Bardon, una delle principali società parigine con sede a Sardes e un distributore italiano in crescita che possiede e gestisce il Biograph Film Festival Andrea Romeo, riflette il crescente interesse internazionale. E la necessità che il nuovo cinema italiano e le aziende europee uniscano le forze man mano che il mercato si integra.

“Amanda”, la prima regista della sceneggiatrice italiana Carolina Cavalli, autrice della serie originale italiana di Netflix “Zero”, è la prima collaborazione tra le due squadre.

Ambientato a Torino, “Amanda” è una donna di 24 anni che torna nella sua città natale, Torino, dopo un periodo a Parigi, dove si sente imbarazzata e poi interrompe con un’amica d’infanzia che non vede da secoli. Indica l’inizio di una relazione forte.

“È l’opposto dell’amicizia tra due donne giovani e belle. Possono avere entrambe molto successo, ma sono entrambe in qualche modo sbagliate”, ha detto Burton.

Le riprese di “Amanda” inizieranno a Torino all’inizio di ottobre, con la regista Annamaria Morelli, responsabile di Elsinore Film, I Wonder e Charts. La recitazione è nascosta.

Riguardo a come funzionerà l’alleanza tra Surats e I Wonder, Bharathan ha detto che inizieranno i loro progetti in anticipo e “il modello di investimento è completamente flessibile a seconda dell’opportunità”.

“Vogliamo venire come produttori o co-produttori e vogliamo essere molto coinvolti dal lato artistico e del marketing”, ha aggiunto.

“Quando spediremo, fondamentalmente riceveranno una parte del loro budget e della fornitura italiana combinata con la fornitura internazionale”, ha osservato Romeo. “Poiché entrambi i team lavorano insieme, troveranno anche un team di marketing congiunto”.