Dicembre 7, 2021

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia discute se seguire l’Austria nella chiusura di chi non è stato vaccinato

La sua posizione è sostenuta dai governatori di Toscana, Calabria, Liguria e Piemonte.

Matteo Renzi, ex presidente del Consiglio e ora leader di un piccolo partito di centrosinistra, è d’accordo. “Non sei vaccinato? Allora resta a casa”, ha scritto sui social

La Repubblica Ceca si sta muovendo per bandire le persone che non sono escluse dai servizi pubblici.

Il primo ministro ceco Andrzej Bobiz ha dichiarato lunedì che le autorità vieteranno alle persone non vaccinate di accedere a vari servizi mentre l’Europa orientale combatte una nuova ondata di infezioni.

Anche la Slovacchia è destinata a votare giovedì per vietare alle persone non vaccinate di accedere a negozi di prima necessità, hotel, grandi raduni pubblici, palestre e piscine.

Mercoledì nella Repubblica Ceca sono stati segnalati più di 22.000 nuovi casi, quasi 8.000 in più rispetto a una settimana fa.

“La gente dovrebbe finalmente credere che il governo ucciderà”, ha detto Bobbis.

La Slovacchia ha segnalato 8.342 nuovi casi di virus, battendo il precedente record di 7.244 stabilito la scorsa settimana. Più dell’80% dei ricoverati per malattia del governo non è affetto.

Come molti paesi dell’Europa orientale, i tassi di vaccinazione in Slovacchia e Repubblica Ceca sono ben al di sotto della media UE.

In Ungheria, il numero di nuovi casi e decessi legati al governo 19 è ai massimi storici dopo una catastrofica rivolta della scorsa primavera, il paese con il più alto tasso di mortalità individuale da virus corona al mondo.

Mercoledì, le autorità hanno riportato 178 morti e oltre 10.000 nuovi casi in un paese di meno di 10 milioni di persone.

READ  Il sindacato dice che un cambio di veicolo elettrico mette a rischio 60.000 posti di lavoro italiani

Circa il 40% degli ungheresi non ha ancora un vaccino contro il virus.

E in Occidente, con l’aumentare del numero di nuovi casi, tedeschi e austriaci si stanno affrettando a farsi vaccinare contro il virus corona.

Nonostante gli avvertimenti secondo cui il tasso di vaccinazione è ancora inadeguato, il portavoce del governo Stephen Seibert ha affermato che è “un segno che molti cittadini stanno riconoscendo la necessità”.

La Germania ha riportato 52.826 nuove infezioni mercoledì, un terzo in più rispetto a una settimana prima.

La decisione di Vienna di imporre nuove restrizioni a coloro che non sono stati vaccinati sembra aver spinto molti ad accettare il lavoro.

Con un’incidenza di sette giorni di 925 per 100.000 persone, l’Austria ha uno dei tassi di infezione più alti del continente, rispetto ai 320 della Germania.

La Svezia ha annunciato mercoledì che avrebbe introdotto il pass per il vaccino Covit-19 il 1° dicembre per eventi pubblici al chiuso di oltre 100 persone, poiché i casi sono in aumento in gran parte dell’Europa.

La Svezia dovrebbe vedere un aumento dei casi in inverno e non è “isolata dal resto del mondo”, ha affermato il ministro della Sanità Lena Hallengren.

Le persone di età superiore ai 16 o 18 anni avranno bisogno di un pass vaccinale – il governo non ha ancora deciso – in occasione di eventi come concerti, teatri ed eventi sportivi, ma non in ristoranti e bar.