Dicembre 7, 2021

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia ha permesso alla nave di salvataggio con 306 migranti di navigare verso la Sicilia

Dopo aver aspettato diversi giorni nel Mediterraneo, mercoledì una nave di beneficenza con 306 migranti ha ricevuto il permesso dall’Italia di sbarcare i passeggeri all’avvicinarsi della tempesta, ha detto l’organizzazione umanitaria.

SOS Mediterranee ha twittato che quelli a bordo dell’Ocean Viking hanno ritenuto che l’approvazione delle autorità italiane a sbarcare i passeggeri ad Augusta, in Sicilia, fosse “un sollievo indescrivibile”.

Il team umanitario ha affermato che l’assegnazione del porto è avvenuta poco prima che una forte tempesta colpisse il Mediterraneo, dove la Sea Viking è rimasta bloccata per diversi giorni, principalmente in attesa del permesso di attraccare.

“Gli Stati devono istituire un meccanismo per il re-sbarco per evitare questi continui blocchi in mare”, ha affermato l’ente di beneficenza.

Essendo uno dei partiti della lega anti-immigrazione nell’ampia coalizione del premier Mario Draghi, la pressione politica è forte per incoraggiare l’arrivo di migranti salvati in mare da navi di beneficenza da navi non idonee varate da trafficanti di esseri umani.

Il personale a bordo della Ocean Viking ha affermato che il recente acquazzone ha lasciato i migranti bloccati all’aperto. “Battono i denti per il freddo” degli immigrati, ha detto SOS poche ore prima dello sgombero del porto del Mediterraneo. L’organizzazione benefica ha detto che le onde alte 2 metri (6,5 piedi) hanno scosso la nave martedì notte.

Lo scorso fine settimana, la Guardia costiera italiana ha evacuato un totale di otto persone da Ocean Viking, comprese quelle bisognose di assistenza medica e i loro familiari più stretti.

Ha lasciato a bordo della nave 306 migranti, alcuni dei quali aspettavano nell’incertezza da più di una settimana, al di là della piccola isola italiana di Lampedusa, a sud della Sicilia.

READ  Parshim del Qatar, l'oro olimpico di Tampere nel salto in alto | Notizie olimpiche

Domenica un’altra nave di soccorso umanitario, la Sea-4, è arrivata nel porto di Tropani, in Sicilia, dopo aver atteso diversi giorni l’approvazione. A bordo sono stati salvati più di 800 migranti.

Durante l’epidemia di COVID-19, gli immigrati sono stati soccorsi in mare e sottoposti a isolamento preventivo portati in Italia, molti dei quali sono stati trasferiti su imbarcazioni passeggeri attualmente inutilizzate.

L’asilo è generalmente negato a chi fugge dalla povertà.

La richiesta dell’Italia ad altri paesi dell’UE di ottenere alcuni dei richiedenti asilo è generalmente ignorata. Poiché l’Italia non ha pochi accordi di rimpatrio con i paesi di origine degli immigrati, spesso rimangono in Italia e cercano di trovare un modo per raggiungere lavori occasionali o lavoro o famiglia altrove in Europa.

___

Segui la copertura della migrazione di AP su https://apnews.com/hub/migration