Settembre 24, 2021

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia valuta la riforma delle tariffe elettriche con l’aumento dei costi energetici

Italia Sta cercando di riconsiderare il modo in cui vengono calcolate le tariffe elettriche nel tentativo di controllare i prezzi in un momento in cui i costi energetici sono elevati, hanno detto martedì due fonti che hanno familiarità con la questione.

Lunedì il ministro per il cambiamento energetico Roberto Cingolani ha dichiarato che i prezzi al dettaglio dell’elettricità in Italia aumenteranno del 40% nel prossimo trimestre, trainati dai maggiori prezzi internazionali del gas e dai costi di sdoganamento del carbonio.

Se l’aumento del prezzo sarà confermato dal regolatore che fissa il prezzo dell’elettricità ogni tre mesi nel mercato al dettaglio non liberalizzato, aumenterà del 9,9 per cento nel secondo trimestre.

Quell’aumento sarebbe stato di circa il 20 percento Roma 1,2 miliardi di euro (1,02 miliardi di sterline) non sono stati spesi per “Oneri de Sistema” o per i costi di sistema.

Secondo il gruppo di consumatori Assault, un aumento del 40% delle tariffe elettriche costerà 1.300 (£ 1109) in più per le famiglie.

La riforma in esame prevederà una revisione della voce di spesa informatica sulle bollette dei consumatori, tra le quali una proposta di iscrizione nel sistema tributario pubblico.

La riforma è prevista quest’anno, ha detto la fonte.

Secondo David Tabareli, capo del pensatore energetico Nomisma Energia, prendere i costi dei computer dalle bollette dei consumatori finali potrebbe compensare l’aumento dei prezzi delle materie prime.

“Ma non è facile perché molti di questi prodotti sono legati all’energia”, ha detto.

I costi dei computer, compresi gli incentivi alle energie rinnovabili e le spese generali per compensare la sicurezza nucleare, sono in media oltre il 20 per cento del conto finale per gli italiani.

READ  Ci sono stati 51 decessi per coronavirus e 4.578 nuovi casi segnalati in Italia sabato

Nella sua revisione trimestrale, il regolatore dell’energia fissa i prezzi dell’elettricità per i consumatori nel mercato al dettaglio non liberalizzato – un terzo del totale. L’Italia sta cercando di liberalizzare il proprio mercato al dettaglio nel 2023.

La mossa di Roma arriva mentre l’economia rallenta e i governi di tutta Europa sono sotto pressione per controllare le bollette energetiche per aiutare le famiglie e le piccole imprese. Diffusione internazionale.

Lunedì, il primo ministro Pedro Sanchez ha detto Spagna Controllare i prezzi del gas, abbassare le tasse e abbassare i prezzi dell’elettricità che aumentano i profitti della compagnia energetica come parte di un pacchetto.

L’elevata domanda di gas naturale, condizioni di fornitura ristrette e permessi di emissione elevati hanno fatto salire i prezzi dell’elettricità in molti paesi.

Reuters