Gennaio 23, 2022

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia vieta il drive-thru di McDonald’s nelle antiche terme romane | Notizie intelligenti

Costruito nel III secolo, il grande complesso termale romano comprendeva piscine all’aperto, un tempio, un giardino e una biblioteca.
Bruce Invall tramite Flickr sotto CC BY-NC-ND 2.0

Dopo anni di polemiche, la più alta corte esecutiva italiana ha stabilito che McDonald’s non dovrebbe costruire un ristorante drive-through vicino agli antichi romani. Bagno Karakalla. La sentenza, citando “l’importanza di preservare il patrimonio culturale”, ha affermato il divieto di costruzione del tribunale inferiore e ha garantito ai funzionari del governo il diritto di sospendere futuri progetti di sviluppo intorno ad altri siti del patrimonio, James Imam e Christina Ruiz Giornale d’arte.

Costruite nel 216 d.C., le antiche terme sono riscaldate da stufe a legna sotterranee e comprendono un giardino, una biblioteca, un tempio e una palestra all’aperto. Zona – Situato nelle vicinanze Parco Cafarella, Via Appia Antica E corsi d’acqua romani – protetti da una serie di programmi di protezione culturale Centro Storico di Roma, Patrimonio dell’UNESCO.

Barbie Latcha Nadev ha affermato che il ristorante e il parcheggio da 250 posti di McDonald’s erano precedentemente occupati da un garden center di 8.600 piedi quadrati. Bestia quotidiana Nel 2019. Il consiglio comunale di Roma ha approvato il progetto all’inizio del 2019, ma lo ha ritirato pochi mesi dopo dopo l’opposizione dell’opinione pubblica. A quel punto, la costruzione era già iniziata e la catena di fast food con sede negli Stati Uniti aveva presentato ricorso contro la decisione. Nel giugno 2020 la Giunta Regionale del Lazio ha respinto il ricorso della società. Cercato a Roma Al tempo.

Come indicato in esso Giornale d’arte, McDonald’s ha affermato in un comunicato di avere un “rapporto positivo” con Roma, mostrando 54 ristoranti esistenti in città, e “come sempre, al riguardo, ha rispettato tutte le leggi nazionali, regionali e locali”. E termini”.

La firma di McDonald's sotto l'insegna di Piazza de Spagna

McDonald’s ha attualmente 54 ristoranti a Roma, situati in Piazza di Spagna.

Matt e Cyndi Maxson via Flickr sotto CC BY-NC-SA 2.0

Per Enciclopedia Britannica, La costruzione delle terme iniziò sotto il regno dell’imperatore Settimio Severo Completato da suo figlio Imperatore nel 206 d.C. e un decennio dopo Karakalla. Nelle ore di punta, 1.600 bagnanti hanno utilizzato i bagni freddi e caldi e le piscine all’aperto di Caracalla. L’uso di marmi, sculture, mosaici e altre decorazioni di lusso ha fatto guadagnare a questo sito una reputazione di bellezza e lusso. Il bagno rimase in uso fino al VI secolo, nonostante le distruzioni ei terremoti ad opera dei pirati nei secoli successivi. Congedato da Astrokots 537 d.C. Durante la guerra gotica, il design del bagno di Caracalla ispirò l’architettura rinascimentale. Penn Station a New York City, Con i suoi cofferdams e colonne corinzie.

Non è la prima volta che McDonald’s è coinvolto in una controversia sulla proprietà di un immobile a Roma. Nel 2017, alcuni imprenditori locali hanno sollevato obiezioni all’apertura di uno dei suoi ristoranti vicino al Vaticano. Reuters Nel 2017. Cardinale Elio Screcia L’apertura del “Mega Sandwich Shop” si chiama “Vergogna”.

“E’ bene che il Santo Padre insegni quei luoghi per aiutare chi ha bisogno in quella zona, luoghi di accoglienza, rifugio e sofferenza”, ha detto.

E nel 2019 la Roma si è rifiutata di aprire uno spazio vicino al Pantheon su richiesta della catena di ristoranti. Cercato a Roma.

Con la nuova sentenza del tribunale, il tribunale afferma che la regione Lazio e il ministero dei Beni Culturali possono sospendere nuovi progetti a tutela di siti o aree del patrimonio che non sono ancora stati dichiarati “di interesse culturale o paesaggistico”. Comitato per la Conservazione Tradizionale Italia Nostra “È molto importante per la futura conservazione del nostro patrimonio culturale e archeologico”, ha affermato, aggiungendo che aiuterebbe in una pianificazione più sostenibile in tutto il paese. Giornale d’arte.

Tuttavia, McDonald’s ha ancora grandi progetti per il paese. Tario Baroni, amministratore delegato della società in Italia, ha dichiarato che prevede di aprire 200 nuovi ristoranti entro dicembre 2025. Reuters Al tempo. Questo porta il totale a oltre 800 località in Italia.

READ  L'Italia incoraggia i viaggiatori giornalieri a ridurre il numero di turisti a Venezia