Ottobre 19, 2021

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lo spettro del fascismo e dell’antisemitismo segue l’Italia mentre cresce la rabbia per il “passaporto” dei vaccinati

Nel Ghetto, ciò che Michetti disse sull’Olocausto offese molto molti ebrei.

“Michetti è uno sciocco, ma gli Imbigel sono pericolosi”, ha detto Bruno de Veroli, 80 anni, che prende il sole su una panca di legno a pochi metri dal suo palazzo medievale.

“L’estrema destra è una cosa brutta. Dopo tutti questi anni, non dovrebbe esserlo più”, ha detto.

Ovunque si guardi nel ghetto di complessi costruiti da strade, ristoranti kosher e panetterie, ci sono ricordi dei giorni bui dell’ottobre 1943, quando le SS circondarono più di 1.000 ebrei italiani e li mandarono nei campi di sterminio.

Una piaga del soffitto che ricorda un ebreo di nome Chettimio Cale che un giorno tornò a casa e vide sua moglie e nove figli deportati ad Auschwitz. Non li ha mai più visti.

“Tutta la sua famiglia è stata distrutta dall’antisemitismo”, recita l’iscrizione. Un’altra targa ricorda i neonati che furono deportati e uccisi. “Non hanno iniziato a vivere”, dice.

Dopo gli scontri di sabato tra neofascisti e polizia, Roma deve affrontare ulteriori problemi.

Il venerdì potrebbe arrivare già il giorno in cui tutti i dipendenti italiani, sia nel settore privato che in quello pubblico, devono esibire un “pass verde” – un certificato che dimostri che sono stati vaccinati o risultati negativi per Govt 19 nelle ultime 48 ore.

Altri gruppi fascisti, come Forza Nua e Casabound, hanno suscitato indignazione tra alcuni italiani per il valico verde, senza il quale non possono lavorare.

Sebbene l’80% degli italiani di età superiore ai 12 anni sia ora vaccinato, circa tre milioni di persone hanno rifiutato la vaccinazione.

Crescono le richieste che Forza Nuova e altri movimenti fascisti siano completamente banditi dal governo. Ma nel frattempo si stanno preparando per altri guai questo fine settimana.

READ  Il Genoa, la società calcistica più antica d'Italia, è stata venduta a una società americana