Settembre 24, 2021

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Roberto Mancini prevede che l’Austria si rivelerà un banco di prova più duro per l’Italia rispetto a Belgio o Portogallo

L’Italia è riuscita ad avanzare ai quarti di finale battendo l’Austria a Wembley, ma è riuscita a lavorare sodo per la vittoria.

I gol di Federico Cisa e Matteo Pesina regalano alla squadra di Mancini la vittoria ai supplementari.

Sassa Kaladzic ha attaccato in ritardo per l’Austria, il che ha riassunto il loro spirito combattivo, e Mancini spera che la guerra sia in buona forma mentre l’Italia va avanti.

Il tecnico italiano crede che la sfida mentale di giocare la prima partita ad eliminazione diretta sarà più difficile dello scontro con Belgio o Portogallo nei quarti di finale.

“Dipende da cosa dici vincendo brutta. Penso che sia una partita difficile”, ha detto Mancini.

“Penso che ci siano stati momenti in cui la squadra ha dovuto combattere con le unghie e con i denti. Era quel tipo di competizione, e prima della partita ho detto che avrebbe potuto essere una partita più dura di quella che avremmo affrontato nei quarti di finale perché loro (Austria) sono il lato più difficile.

“Hanno fatto una grande corsa, ma penso che abbiamo fatto 26 tiri verso la porta. Non è che ne abbiamo avuti due. Forse non siamo abbastanza precisi, ma penso che i giocatori siano straordinari quando dobbiamo combattere.

“Semplicemente ci è venuto in mente allora [that it could be tougher than the quarter-finals] Perché questa è la nostra prima partita ad eliminazione diretta, quindi dal punto di vista mentale stai già affrontando le cose in modo diverso.