Settembre 23, 2021

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sculture subacquee contrabbandate e rianimate una baia italiana

Seduti sull’oceano, sembrano gli antichi serbatoi di una civiltà dimenticata da tempo: l’Atlantide del Mediterraneo.

Ma in uno sforzo straordinario 39 grandi sculture in pietra furono erette sul fondo del mare presso la spiaggia della Toscana e diedero frutto.

L’idea è che le sculture prendano di mira le reti di diversi pescherecci illegali della zona e ne impediscano la caccia – e, a sei anni dall’inizio del progetto, ambientalisti e pescatori locali affermano di essere al lavoro per recuperare il pesce e i crostacei dopo diversi anni di declino.

Il branco di delfini si è affermato anche nella Baia Grande fuori dalla città di Talamon, dove le aragoste sono tornate molti anni dopo.

Lo sforzo ha avuto un tale successo che ora si prevede di posizionare più sculture sulla costa toscana e più a nord.

“È così bello, così divertente. Ora ci sono pesci, meduse e anemoni lunghi 15 pollici.

“Il problema è che sono stati effettuati scavi estesi illegali lungo la costa, strappando il lungomare e le praterie di alghe e distruggendo tutto. L’idea delle sculture è che stanno tirando le reti da traino, che sono troppo costose da sostituire”.

READ  Italia, Germania e Polonia potrebbero essere aggiunte alla lista Green Travel