Ottobre 19, 2021

AstiNotizie.it

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un gruppo di avvocati italiani ha declassato la valutazione del tribunale di Roma da parte dell’Unione Italiana Difesa

Diverse associazioni professionali che rappresentano gli avvocati della difesa penale italiana hanno condannato l’attacco scritto di un tribunale romano contro un gruppo che difendeva due giovani americani in relazione all’omicidio di un ufficiale di polizia italiano.

La scorsa settimana, la corte ha spiegato le sue sentenze del 5 maggio e gli ergastoli per iscritto a Finnegan Lee Elder, 21 anni, e Gabriel Nadel-Hort 20. Mario Cercello Rega.

Cercello Rega, 35 anni, è morto nel luglio 2019 dopo essere stato accoltellato 11 volte per strada vicino a un hotel americano.

I pubblici ministeri hanno accusato l’anziano Cercello Rega di averlo accoltellato, mentre Nadal-Horth ha combattuto contro il suo collega, Andrea Varriel. Entrambi gli americani affermano di aver agito per legittima difesa perché credevano di essere stati attaccati da delinquenti.

Gli imputati che si trovavano in vacanza a Roma sono stati assegnati dalle autorità a un semplice compito per perseguire un tentativo di estorcere denaro.

Nella sua spiegazione scritta di cui i giudici italiani dovevano pronunciarsi entro 90 giorni dalle sentenze, il tribunale ha criticato le modalità degli avvocati difensori.

La corte ha sostenuto in un documento di 364 pagine firmato dal giudice supremo Marina Finiti che la difesa aveva “deriso la condotta delle vittime” e “utilizzato i limiti del permesso e della disciplina della difesa e del diritto”.

Gli imputati hanno testimoniato che nessun agente ha mostrato il distintivo della polizia. Variel ha testimoniato di essersi identificati come ufficiali dei Carabinieri.

L’Unione delle Camere Penali Italiane, in una dichiarazione pubblicata sul proprio sito web questa settimana, ha negato l'”inaudita durezza” della corte nei confronti degli avvocati difensori americani. Ha affermato che l’approccio della corte era “certamente contrario ai principi più basilari della correttezza legale e professionale di un magistrato”.

READ  Più di 800 incendi sono stati segnalati in Italia, spingendo i turisti fuori da Pescara, Italia

Il tribunale penale di Napoli ha affermato che il tribunale di Roma ha suonato “predeterminato” l’esito del processo.

L’ergastolo è la pena penale più severa in Italia.

Gli avvocati difensori hanno detto che faranno appello contro le sentenze.